VIAGGIO ALL’INTERNO DI UN CORPO UMANO

<<>>
NUMERO DI CELLULE (Stimate in un uomo di 70 kg ) 100.000 MILIARDI
Numero di CELLULE del cervello (neuroni): 100 MILIARDI
Numero di ATOMI (Stimati in un uomo di 70 kg ) 15 MILIARDI di MILIARDI di MILIARDI
ACQUA CONTENUTA NEL CORPO UMANO ADULTO CIRCA IL 75% oltre il 90% nelle cellule
Ogni CELLULA sana ha una CARICA ELETTRICA di circa -75 m. volt (millivolt)
Moltiplicando il n° di cellule per la carica elettrica si ottiene 7.500.000.000.000.000 mv
In parole povere un uomo di 70 kg ha la potenzialità di n° 30 bombe atomiche ALL’IDROGENO.
BIOFREQUENCY CICLO UMANO

SENTIRE L’ENERGIA

Alcune persone sono tanto sensibili da riuscire a captare i campi energetici emessi da persone, animali, piante e cose, semplicemente servendosi delle mani.

TUTTI GLI OPERATORI REIKI, PRANIC HEALER, PRANOTERAPISTI ECC. SENTONO L’ENERGIA CON LE MANI, CON IL CORPO E SPESSO CON LA MENTE.

IN GIAPPONESE, I TERMINI LETTERARI PER SENTIRE L’ENERGIA IN DISORDINE E DISARMONIA

“Hibiki”: l’energia negativa emessa dalla parte malata.
“Byosen”: vibrazione negativa emessa dalla parte malata del corpo.
“Byosen Reikan-ho”: sentire l’ Hibiki con il palmo della mano (*Hibiki=Byosen sentito dal palmo della mano).
La maggior parte delle persone, però, si servono di strumenti come il pendolo, che amplifica la risposta neuromuscolare, per ottenere un insieme inequivocabile di segnali.

L’UNIVERSO COME ENERGIA

Come disse Einstein l’universo è energia sotto varie forme di aggregazione e formulò l’espressione: E=MC2, che vuol dire che l’energia (E) è uguale alla massa (M) moltiplicata per il quadrato della velocità della luce (C).

Noi siamo energia, il mondo che ci circonda è energia,

non esiste punto dell’universo in cui non ci sia energia.

Parte di questa energia è libera e si diffonde nell’universo sotto forma di radiazioni, parte è aggregata sotto forma di materia.
Anche la materia, però, libera più o meno lentamente, parte dell’energia che contiene, sotto forma di radiazioni.
L’esempio più evidente sono le sostanze radioattive, che emettono radiazioni così intense da poter essere misurate e da essere pericolose per la vita.
Anche tutta l’altra materia, dai sassi all’argilla, libera una piccola quantità di energia, tanto piccola da essere spesso non misurabile con strumenti scientifici.
Più evidente è l’energia liberata dalla materia organica, quella materia cioè, che compone il corpo degli esseri viventi : il calore, ad esempio, è una delle radiazioni emesse da un corpo vivente, sotto forma di radiazioni infrarosse.
Ma sono emesse anche radiazioni ultraviolette ed onde elettromagnetiche rilevabili solo con strumenti appositi : l’elettrocardiografo, l’elettroencefalografo, l’elettromiografo, etc.
Esistono, infatti, in natura, molte forme di energia libera, diverse per qualità e per tipo, da quella del fuoco a quella del ferro da stiro, da quella del sole a quella del gatto sulle ginocchia.
Alcune di queste sono da noi conosciute ed utilizzate: il fuoco, la corrente elettrica, le onde radio, i raggi X, l’energia nucleare. Altre sono più sottili, con frequenze e con potenziali difficilmente misurabili, perciò sono quasi del tutto ignorate dalla «scienza ufficiale», che vuole misurare e quantificare. Tra queste ci sono molte delle radiazioni emesse dai corpi in trasformazione, organici ed inorganici : la Terra, la Luna, gli animali, le piante, l’acqua che scorre, perfino le pietre ed i cristalli. In sostanza tutto ciò che ci circonda, noi compresi.
Queste radiazioni sono ben percepite dagli animali , che sono così capaci di trovare l’acqua a chilometri di distanza, di migrare da un continente all’altro, di sentire l’arrivo dei terremoti.
Anche l’uomo era, un tempo, capace di ciò, e per lungo tempo il “capo” era quello, nella comunità, più abile nel percepire queste informazioni “extrasensoriali” , al punto che era proprio lo strumento della sua arte il simbolo del suo comando: la verga radiestesica nelle sue varie forme.
Poi l’uomo, con la «cultura» e con la creazione di ambienti protetti, non ha più avuto bisogno di queste informazioni che gli giungevano dall’ambiente, certe capacità non erano più necessarie al capo che ha conservato i simboli, ma ha perso i poteri: la verga è divenuta scettro, pastorale o bastone del comando.
Lentamente, nel corso di secoli, ci siamo disabituati ad ascoltare e rendere coscienti le informazioni, ormai «inutili», che ci giungono continuamente. Questo non vuol dire che non le percepiamo più: il nostro corpo le sente, le registra e si adatta ad esse, ma non ne informa più la nostra corteccia cerebrale.
Solo poche persone molto sensibili «sentono» coscientemente queste informazioni, sono i cosiddetti rabdomanti, capaci di trovare sorgenti d’acqua e minerali, ed i sensitivi, in grado di «sentire», ad esempio, lo stato di salute di una persona.
In pratica la nostra capacità di costruire ambienti protetti artificiali ci permette di «mettere a riposo» quella parte del nostro cervello deputata a percepire segnali «non logici» provenienti dall’ambiente esterno.
Quindi noi occidentali «civilizzati» usiamo prevalentemente (se non esclusivamente) il cervello sinistro, logico-razionale, e lasciamo ai bambini, agli artisti, ai «primitivi» ed agli strambi l’uso del cervello destro.
Poiché però la parte destra del cervello è quella deputata alla creatività, alla fantasia, ai sentimenti, al contatto profondo con le cose e le persone che ci circondano, il suo scarso uso ci priva di gran parte delle gioie e delle emozioni che renderebbero la nostra vita degna di essere vissuta.
E’ un po’ uccidere il bambino felice che è dentro di noi.

RADIONICA INFO GENERALI
L’uomo è capace di fare cose che non è capace di immaginare.
René Cher 1907-1988 poeta francese

Il termine «RADIESTESIA» deriva dall’unione di una parola latina «radius», cioè raggio ed una greca «aisthesis», sensibilità, perciò significa letteralmente «sensibilità alle radiazioni»; con questo termine si intende la capacità, innata o acquisita, di percepire vibrazioni o onde di forza che emanano da tutti gli oggetti del mondo fisico, oltre che da livelli di coscienza trascendenti il limite della percezione sensoriale normale.

L’origine è simile a quella del termine rabdomanzia, che ha lo stesso significato e che viene dal greco “rabdos” , bastone, raggio, ed “mantheia”, lettura.

Alcune persone sono tanto sensibili da riuscire a captare i campi energetici emessi da persone, animali, piante e cose, semplicemente servendosi delle mani. La maggior parte delle persone, però, si servono di strumenti come il pendolo, che amplifica la risposta neuromuscolare, per ottenere un insieme inequivocabile di segnali.

La RADIESTESIA è l’arte di rendere visibili le risposte involontarie ed inconsce del nostro corpo di fronte alle variazioni del campo energetico che ci circonda. Questo avviene mediante l’uso di strumenti che amplificano i micromovimenti dovuti alle reazioni muscolari involontarie conseguenti alla variazione del campo energetico: sono i famosi pendolini, le aste parallele, la forcella rabdomantica, la loboantenna di Hartmann etc.

Possiamo perciò definire la radiestesia come il mezzo per risvegliare in noi capacità sopite, per tornare ad essere tutti, chi più chi meno, rabdomanti.

Studi condotti dal prof. Ives Rocard del Politecnico di Parigi, con l’uso di un magnetometro a risonanza nucleare, hanno dimostrato che la maggior parte delle persone è in grado di reagire a variazioni magnetiche estremamente deboli, dell’ordine pochi gamma (1 gamma equivale a 0,00001 gauss ed il campo magnetico naturale ha un valore di circa 55.700 gamma, cioè poco più di mezzo gauss).

Guarire con il Sistema Corpo Specchio
Martin Brofman
Guarire con il Sistema Corpo Specchio
Agire sulla coscienza per la salute del corpo
Tea libri
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

9

Le Relazioni Energetiche – DVD
Rossella Panigatti
Le Relazioni Energetiche – DVD
Usare l’energia per migliorare il rapporto con noi stessi e con gli altri
Tea libri
Voto medio su 1 recensioni: Buono

24

Biorilevatore Micro Two – 20305
Biorilevatore Micro Two – 20305
Biotensor
Zuccari Trento
68.99

Campana di Cristallo 46 cm
Campana di Cristallo 46 cm
46 cm
Ananda Inner Life
369

Bastoncino per Campana Tibetana
Bastoncino per Campana Tibetana
Batacchio
Bio Luce
7.01

Campana Tibetana 8 Buddha Intarsiata
Campana Tibetana 8 Buddha Intarsiata
Bio Luce
250

Campana Tibetana Om – Media
Campana Tibetana Om – Media
Bio Luce
55.5

Campana Tibetana Intarsiata Buddha
Campana Tibetana Intarsiata Buddha
740 g
Bio Luce
99.99

Bag-futon In Tessuto Greggio 120×200
Bag-futon In Tessuto Greggio 120×200
Misura 120×200
Moeco
195

Bag-futon In Tessuto Nero 80×190
Bag-futon In Tessuto Nero 80×190
Misura 80×190
Moeco
143

Futon Tradizionale Epsilon 180×200
Futon Tradizionale Epsilon 180×200
Misura cm. 180×200
Moeco
749

Pendolo Goccia d’Argento – PE34
Pendolo Goccia d’Argento – PE34
Lo Scarabeo Edizioni
15

Pendolo Argento Egiziano
Pendolo Argento Egiziano
Lo Scarabeo Edizioni
15

Pendolo Chakra 7 Cristalli
Pendolo Chakra 7 Cristalli
Bio Luce
36

Pendolo Trasparente
Pendolo Trasparente
Con testimone
Lo Scarabeo Edizioni
18

Pendolo Doppio in Ottone Dorato con Testimone
Pendolo Doppio in Ottone Dorato con Testimone
Lo Scarabeo Edizioni
27

Pendolo 7 Chakra Poligonale
Pendolo 7 Chakra Poligonale
Magic Silver
19.9

Pendolo Cono (pe12)
Pendolo Cono (pe12)
Lo Scarabeo Edizioni
15

Pendolo Pennino in Ottone Dorato con Testimone
Pendolo Pennino in Ottone Dorato con Testimone
Lo Scarabeo Edizioni
27

Pendolo Classico in Ottone Dorato con Testimone (pe20)
Pendolo Classico in Ottone Dorato con Testimone (pe20)
Lo Scarabeo Edizioni
27